SAMSUNG CSC

«Per la prima volta realizzeremo un Piano Tematico Strutturale razionale e sostenibile delle infrastrutture e dei servizi necessari alla Città per la crescita socio-culturale e per la qualità della vita dei cittadini. A Grottaglie nessuno ha mai pensato a tale programmazione» dichiara Michele Santoro, candidato sindaco di Grottaglie per la coalizione di Centrodestra al ballottaggio del 19 giugno.

«Un Piano – chiarisce Michele Santoro – pensato per essere realizzato nel medio-lungo termine. Un piano concreto, che si può realizzare senza gravare sulle tasche dei cittadini. Basti pensare che per contenere i costi di manutenzione e di gestione sarà strutturato per POLI TEMATICI e a valenza territoriale. Innanzitutto completeremo i lavori di restauro, di integrazione funzionali e e di collegamento con il centro storico. Sarà dato impulso al Castello Episcopio per realizzare un contenitore culturale di richiamo Internazionale. Non solo quindi due mostre all’anno, ma eventi, congressi e convegni sempre. Previa, chiaramente, la messa in sicurezza dei locali attualmente privi delle autorizzazioni dei Vigili del Fuoco e dell’Ufficio Tecnico.

Attraverso il recupero di aree urbane a-funzionali e di quelle inutilizzate – prosegue il candidato sindaco – realizzeremo un PARCO PER LA GIOVENTU’ (a valenza di area vasta) e realizzeremo la costruzione di un TEATRO polivalente e polifunzionale, con fondi derivanti dalla vendita dei diritti edificatori eccedenti i limiti di piano. Inoltre in aree già comunali, come il Campus Scuola contrada Savarra, realizzeremo il POLO PER L’INFANZIA e la CITTA’ DEI BAMBINI. Negli altri Campus, in zona Campitelli e Oberdan, infrastrutture e aree del patrimonio comunale, evidentemente sottoutilizzate o degradate, saranno strutturate per funzioni che deriveranno dalle analisi approfondite dello studio del territorio. Altro luogo soggetto a profonda riqualificazione sarà l’Anfiteatro della zona 167 bis. Lo renderemo fruibile anche d’inverno, dotandolo di copertura rimovibile, tale da farlo diventare luogo d’aggregazione culturale per i giovanile e al contempo riqualificare il quartiere periferico.

Per mezzo dello stesso Piano Integrato delle Infrastrutture e dei servizi – aggiunge Michele Santoro – definiremo la STRUTTURA PUBBLICA della città di Grottaglie. Recuperando e valorizzando le quinte urbane e i paesaggi storici, determineremo il DESIGN URBANO di nuova generazione, le SCENOGRAFIE DEGLI SPAZI PUBBLICI URBANI e la qualità dell’ARREDO URBANO. Il decoro e la bellezza soppianteranno il degrado cui sono caduti i nostri spazi pubblici e molte piazze cittadine! Realizzeremo il piano dell’abbattimento delle barriere architettoniche su tutto il territorio edificato. Realizzeremo il Wi-fi libero nel centro storico e in tutte le principali piazze ed edifici pubblici.Revisioneremo il piano della sosta, per agevolare l’uso dei mezzi pubblici e contestualmente evitare il traffico nel centro città.

Inoltre – conclude Michele Santoro – prevediamo in prossimità dei servizi pubblici una maggiore presenza di parcheggi a disco orario».