La coalizione Ali e Radici prosegue il suo impegno a portare avanti il progetto politico con il quale si è presentato alla città per le elezioni del 5 giugno.

Lo rende noto un comunicato della stessa coalizione, in cui si legge che: “Il risultato elettorale, sebbene insufficiente per competere al ballottaggio, rappresenta comunque un punto di partenza importate. Attorno al progetto politico Ali e Radici, infatti, si è coagulato un movimento di persone che si sono affacciate per la prima volta alla vita politica cittadina, che va valorizzato e che può far immaginare un percorso di arricchimento di risorse, di competenze e di professionalità che, insieme alle forze politiche tradizionali e già radicate sul territorio, possono rendere il progetto politico più forte.

L’attività politica della coalizione si svilupperà, quindi, sia nelle istituzioni, con i consiglieri comunali eletti, che fuori dal consiglio comunale, attraverso le formazioni politiche che ne costituiscono l’ossatura. Riconoscendo in Pierluigi Di Palma la leadership della coalizione, infatti, sarà costituito un coordinamento tra i gruppi presenti in consiglio comunale, per favorire, seppur preservando le proprie identità, la promozione di un’azione politica di minoranza unitaria e compatta. L’opposizione portata avanti in consiglio comunale sarà ferma, ma costruttiva e propositiva, perché a prevalere non saranno i tatticismi politici che hanno caratterizzato l’azione di opposizione di questi ultimi anni, ma gli interessi della comunità grottagliese.

L’attività politica che la coalizione svilupperà fuori dal consiglio comunale – si legge ancora nel comunicato di “Ali e Radici” – sarà caratterizzata dall’organizzazione di eventi grazie ai quali favorire l’approfondimento di tematiche specifiche, la proposta politica da offrire alla città e l’aggregazione di tutte quelle organizzazioni politiche e non, che si riconoscono nei principi e nei valori sui quali la coalzione Ali e Radici è stata fondata.

Attraverso questa duplice azione politica, la coalizione si propone di mantenere gli impegni presi con i cittadini e di perseguire gli obiettivi sanciti dal programma elettorale, a partire dalla lettera a) e cioè dalla necessità di colmare il deficit di rappresentanza. La rete di relazioni istituzionali, di cui la coalizione Ali e Radici ha già dato dimostrazione di essere dotata, infatti, sarà comunque a disposizione della tutela degli interessi della città.”