La coalizione che sostiene Alfredo Traversa candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative a Grottaglie interviene con una nota ai media e pubblicata sui social in cui risponde all’annuncio fatto dall’amministrazione comunale sulla prossima risoluzione della questione dei Sub comparti.

Una risposta critica che sferra un duro attacco al sindaco D’Aló.

La nota integrale

“Dopo circa un anno dall’affidamento dell’incarico esterno è stata pubblicata la delibera di Giunta Comunale n.163 del 28/05/2021 denominata “Criteri per la perimetrazione dei sottocomparti nelle zone C – presa d’atto della proposta” e attendiamo che siano pubblicati gli elaborati per poterli esaminare.

È del tutto evidente che questa, adottata alla vigilia di una campagna elettorale, è una parziale (e strumentale) risposta ai proprietari dei terreni dei Comparti “C” vessati da anni da inique tassazioni IMU. Come appare chiaramente, questo è solo fumo negli occhi, un intervento slegato da qualsiasi visione di città futura in una inesistente pianificazione urbanistica. Infatti, uno dei primi atti della Giunta D’Alò (2016) è stato quello di cancellare le risorse di 50.000€, che la precedente Giunta Alabrese aveva stanziato per le operazioni preliminari per la redazione del Piano Urbanistico Generale (PUG). Risorse che l’amministrazione D’Alò dirottò per il fantomatico studio propedeutico al Piano Urbano del Traffico del quale ancora non si è vista traccia per cui i cittadini grottagliesi, ad oggi, non hanno né il Piano del Traffico né il PUG.

Colpisce poi il tono usato dalla predetta delibera dal momento che la Giunta delibera “di inviare la presente proposta al presidente della 2° Commissione Consiliare affinché sia consentita la consultazione dei Consiglieri Comunali, prima della sua approvazione da parte del Consiglio Comunale”.
Dopo cinque anni ancora non hanno capito quale è il ruolo delle Commissioni Consiliari che non aspettano di essere “consultati” dalla Giunta, ma “esprimono pareri preventivi ed obbligatori sulle proposte di deliberazione del Consiglio Comunale”.

È bene ribadire che la materia riguardante i sottocomparti è di esclusiva competenza del Consiglio Comunale, per cui avvisiamo fin da adesso l’attuale maggioranza che tutti gli atti politico-amministrativi di questa vicenda dovranno seguire l’iter nel Consiglio Comunale in quanto massima assise cittadina e organo di confronto politico e di rappresentanza di tutta la comunità.

I proprietari delle aree fabbricabili, che si aspettano soprattutto interventi sul piano economico-finanziario per alleggerire il peso della tassazione IMU, da questo punto di vista hanno dato e stanno dando tanto. Per questo noi della coalizione Grottaglie Domani saremo al loro fianco facendo tutto ciò che ci sarà possibile, vigilando e sollecitando l’Amministrazione a operare correttamente per fare davvero l’interesse dei cittadini grottagliesi. Noi vigileremo sull’intero percorso del provvedimento al fine di garantire correttezza e trasparenza, tutela e rispetto sia dei diritti dei proprietari delle aree fabbricabili che dell’intera comunità, in attuazione dei processi di condivisone.”